http://i-think-italia.it/category/magazine/inmeritoaldomani/

Cloud4Cancer l’applicazione che salva la vita alle donne

02/08/2012

Cloud4Cancer l’applicazione che salva la vita alle donne-1

Brittany Wenger è una ragazza della Florida che sogna di diventare oncologa. Ma Brittany non è solamente una qualunque diciassettenne americana piena di aspirazioni, ma una giovane donna piena di talento in grado di creare un’applicazione che permetterà di aiutare la diagnosi del cancro al seno grazie all’utilizzo di un semplice laptop. Sola nel buio della sua camera di Sarasota ha creato Cloud4Cancer, uno strumento che emulando le interazioni neurali del nostro cervello è in grado di supportare i medici nella prevenzione e nella cura del tumore al seno.

Il funzionamento dell’app si basa sul confronto dei dati clinici della paziente con un database di donne che si sono sottoposte all’agobiopsia, uno dei metodi per la diagnosi di tali patologie. Cloud4Cancer nasce anche con l’esigenza di superare il rischio di metodi diagnostici invasivi e poco accurati.

Nei test prodotti l’applicazione di Brittany ha dimostrato di essere in grado di individuare tutte le caratteristiche che accumunano i campioni malati e di fornire referti con un margine di errore molto basso. Su 681 campioni esaminati Cloud4Cancer ha prodotto una diagnosi corretta nel 99,1% dei casi. Solo in due casi l’applicazione ha generato risultati errati.

Ma Brittany sostiene che sia la quantità di dati inseriti dal paziente ad influenzare il risultato finale: maggiore è la mole di dati riguardante la paziente, minore è la possibilità che il sistema produca una diagnosi errata.

La giovane ha da poco vinto il Google Science Fair ed è stata premiata dall’azienda di Mountain View con una borsa di studio da cinquantamila dollari che le permetterà di sviluppare ulteriormente il suo progetto e di realizzare un giorno il suo sogno di diventare un medico.