http://i-think-italia.it/category/magazine/macroscopio/

Il Nuovo Brain – Mapping lanciato da Obama

27/02/2013

Il Nuovo Brain – Mapping lanciato da Obama-1

Secondo il New York Times l’amministrazione Obama vuole fare un investimento enorme nella mappatura del cervello umano.

Gli Stati Uniti hanno già un grande progetto di brain-mapping in corso, il Connectome Project, che si propone di mappare le connessioni tra le regioni del cervello umano. Ma Il nuovo progetto non ha niente a che vedere con le rappresentazioni statiche in uso ad oggi e lancia un nuovo sistema capace di mappare l’attività dei singoli neuroni in tempo reale.

“Tutte le caratteristiche davvero interessanti del cervello – il linguaggio, la percezione, la cognizione, la mente – emergono dalle serie di neuroni che interagiscono tra loro in modi che non capiamo”, ha dichiarato John Donoghue neuroscienziato della Brown University, uno degli architetti del progetto proposto. Si tratta di queste interazioni, dei bip elettrochimici che scorrono attraverso le reti di neuroni interconnessi, che il nuovo Brain Activity Map project  punta a catturare.

Il progetto Connectome si concentra soprattutto sulle immagini statiche del cervello. Anche se include alcune misure di attività cerebrale, la risonanza magnetice funzionale o Functional magnetic resonance imaging  (fMRI), ha un sistema d’analisi capace di produrre qualcosa di simile a quello che potrebbe essere una città vista dal finestrino di un aeroplano. 

Quello che gli scienziati che si occupano del Brain Activity Map project cercano, invece, di ottenere sono dettagliate mappe stradali in tempo reale delle attività del cervello. Idealmente, si tratterebbe di registrare ogni bip di ogni neurone in una rete di migliaia, o addirittura milioni.

Gli scienziati sperano di ottenere più di $ 3 miliardi nei prossimi dieci anni per costruire una nuova serie di strumenti da sogno per lo studio del cervello. In un primo momento questi strumenti potranno essere utilizzati solo con animali da laboratorio, ma alla fine potrebbero contribuire a svelare come il cervello umano funziona e quello che non va in patologie come l’epilessia e il morbo di Alzheimer.

Nel suo discorso sullo stato dell’Unione, il Presidente Obama ha citato la ricerca sul cervello come un esempio di come il governo dovrebbe “investire nelle idee migliori.”

“Ogni dollaro che abbiamo investito per mappare il genoma umano ha restituito $ 140 alla nostra economia”, ha detto il Presidente degli Stati Uniti.

“Oggi i nostri scienziati stanno studiando la mappatura del cervello umano per sbloccare le risposte al morbo di Alzheimer. Sono in fase di sviluppo dei farmaci per rigenerare organi danneggiati, mettendo a punto nuovi materiali per rendere le batterie 10 volte più potenti. Ora non è il momento di bloccare queste spinte creatrici di investimenti nella scienza e nell’innovazione. “