http://i-think-italia.it/category/magazine/nuovomondo/

Il “peer review” conferma la scoperta del Bosone di Higgs

12/09/2012

Il “peer review” conferma la scoperta del Bosone di Higgs-1

Lo scorso luglio il CERN ha annunciato la scoperta del Bosone di Higgs, o particella di Dio come viene comunemente chiamata. Da ieri è stato possibile finalmente confermare il dato in maniera definitiva (c’è infatti bisogno di ulteriore approvazione chiamata “peer review”) con la pubblicazione di due documenti sulla rivista Physics Letters B (qui la prima e la seconda parte)

“Questi documenti presentano le prime osservazioni della nuova particella scoperta grazie ai due esperimenti del Large Hadron Collider (in italiano traducibile come “grande collisore di adroni, o LHC) – racconta Joe Incadela, portavoce del CMS – E’ la più importante pubblicazione riguardo gli esperimenti del LHC e sarà fondamentale nel campo della fisica delle particelle. Siamo molto contenti di vederli pubblicati su Physics Letters B, accessibile a chiunque voglia saperne di più.”

Naturalmente il passaggio della Peer Review (revisione paritaria, una valutazione esperta eseguita da specialisti del settore) non significa che il lavoro sia finito, molti documenti e pubblicazioni che avevano superato la prova della peer review, sono poi stati in seguito definiti falsi o errati.

Nei due documenti pubblicati (ognuno di una trentina di pagine) sono presenti anche i nomi di tutti i ricercatori impegnati nella scoperta, un numero che sfiora le 6000 unità. Il documento conclude che c’è una possibilità su 300 milioni che il bosone non esista, di fatto confermando la scoperta che spiega per quale motivo le particelle hanno una massa.

Proprio il bosone di Higgs sarà il punto di partenza per una discussione più ampia tra scienza e religione nella cornice di Atreju 2012 dove saranno ospiti il prof. Zichichi e Ignazio Marino. L’incontro di giovedi 13 settembre sarà completato da una prima parte incentrata sul mondo della ricerca (la scoperta del CERN deve molto ai ricercatori italiani) dove oltre a Zichichi e Marino saranno presenti il ministro Francesco Profumo e l’ex ministro della pubblica istruzione Mariastella Gelmini.