http://i-think-italia.it/category/magazine/globuliverdi/

Inquinamento atmosferico: cancerogeno!

18/10/2013

Inquinamento atmosferico: cancerogeno!-1

Lo Iarc, l’agenzia di ricerca sul cancro dell’OMS, ha inserito gli inquinanti dell’aria nel gruppo dei sicuri agenti cancerogeni, al pari di sostanze come amianto, formaldeide e benzene. Fino ad ora l’agenzia aveva dichiarato nocivi solo alcuni componenti dello smog ma adesso è appurato che l’insieme dell’inquinamento atmosferico esterno – traffico, riscaldamento ed emissioni industriali – è cancerogeno e che più aumenta l’esposizione, più aumentano le probabilità di ammalarsi. Insomma, l’aria che inspiriamo ha un impatto diretto sulla nostra salute ed arriva a causare vere e proprie mutazioni del nostro DNA, fino a sfociare nel tumore.

La monografia n. 109, appena redatta dall’OMS su questo tema, raccoglie più di mille ricerche sui danni derivanti dall’inquinamento dell’aria in tutto il mondo. Colpisce il dato 2010: oltre 220mila decessi legati principalmente a cancro al polmone e alla vescica.

In percentuale, il traffico pesa sull’inquinamento atmosferico per  il 20-40%, soprattutto per i mezzi Diesel. Ma anche le biomasse giocano un ruolo propriamente “mortale”, ovunque, non solo nei Paesi a Basso Indice di Sviluppo, come erroneamente potremmo pensare.

Come sottolinea Luca Carra su ScienzainRete, “… in tutta Europa, dal 2000 al 2030 le attuali condizioni di inquinamento atmosferico sono responsabili di 4,28 milioni di anni di vita perduti, che potrebbero scendere a 3,53 milioni se si adottassero tutte le misure oggi tecnicamente possibili per abbattere gli inquinanti. Vale a dire circa 11.000 vite risparmiate in trent’anni.”

 

C. Cirillo