http://i-think-italia.it/category/magazine/macroscopio/

Smart Cities: il mondo della scuola ci mostra come potrebbero essere le città del futuro

02/01/2013

Smart Cities: il mondo della scuola ci mostra come potrebbero essere le città del futuro-1

Aumento dell’inquinamento, progressivo depauperamento delle risorse naturali, scarsa attenzione alla difesa e all’equilibrio ambientale dei territori. Per molto tempo, nell’ideazione e nella realizzazione di opere infrastrutturali e di progetti urbanistici non si è data la giusta importanza a tali problematiche, causando in questo modo delle ripercussioni estremamente negative sulla qualità della vita dei cittadini.

Ecco allora la necessità di iniziare a ripensare la progettazione degli spazi urbani, coniugando efficacemente le innovazioni tecnologiche, con un effettiva tutela ecologica del territorio, e muovendosi nella direzione di una  maggiore sostenibilità energetica e ambientale.

Il tema delle smart cities che da qualche tempo caratterizza il dibattito pubblico si inserisce in una più ampia discussione che attiene alla difesa dell’ambiente e alla tutela della salute delle persone, come condizioni indispensabili per la qualità della vita dei cittadini.

Alcuni esempi, di cosa significhi ripensare in modo intelligente la città, ci sono stati forniti dal mondo della scuola. Dal progetto del nuovo campus universitario della Bocconi di Milano, alla scuola ecosostenibile di Bali in Indonesia, sono molti gli edifici scolastici che si sono dotati di innovativi piani di programmazione e pianificazione edilizia, mostrando, in questo modo, quello che potrebbe essere fatto sull’intero tessuto urbano di una città.

In Inghilterra, l’iniziativa Solar Schools vede impegnate diverse scuole in un progetto di finanziamento per la realizzazione di impianti fotovoltaici che consentirebbe alle scuole di investire i soldi, attualmente destinati al consumo energetico, nell’implementazione dei servizi e dell’offerta didattica.

Anche in Italia il mondo della scuola si muove nella direzione giusta per quanto riguarda la ecosostenibilità. Il Rapporto Ecosistema Scuola di Legambiente mette in evidenza molte ombre, tra cui in particolare l’età e lo stato degli edifici, ma anche alcune luci, tra cui proprio i passi avanti fatti sul tema energetico-ambientale.

Esempi positivi che si spera vengano recepiti al più presto dalla politica per elaborare una strategia complessiva sulle smart cities, che punti su energia, mobilità ed edilizia sostenibile. L’Europa da qui al 2020 metterà a disposizione 11 miliardi di euro per la realizzazione di progetti in grado di ridisegnare le città de futuro.

Non si tratta solo di azioni di riqualificazione urbanistica, è l’occasione per dare risposte concrete alle nuove complessità sociali e migliorare la qualità della vita dei cittadini. Speriamo che l’Italia non perda questa occasione.